Nuovo contratto integrativo

Firmato il nuovo contratto integrativo per i 250 dipendenti della sede SchlegelGiesse di Budrio.

Dopo 7 anni di ammortizzatori sociali, conseguenza di una crisi a livello globale che solo nell’ultimo periodo ha allentato la sua presa, Giesse SpA può finalmente tornare a crescere. Il segnale più importante è la firma del nuovo contratto integrativo che migliora le condizioni di retribuzione dei 250 dipendenti della sede di Budrio, di cui quasi la metà sono donne. Una spinta verso il futuro aiutata dall’acquisizione da parte di Schlegel nel 2016, che ha donato ossigeno e nuove opportunità grazie al proprio catalogo di prodotti, oltre ad aprire nuovi mercati per la nuova nata SchlegelGiesse. Importante sottolineare che la nuova proprietà inglese ha riposto la propria fiducia in Italia, spostando la sede principale del gruppo proprio a Budrio. L’azienda può continuare il proprio legame fruttuoso con il territorio, e la firma del nuovo contratto ne è la dimostrazione evidente.